Annualmente la Caritas Cittadina, rende noto ai fedeli, come da statuto, l’attività dell’anno precedente e la programmazione per il futuro. La relazione messa a disposizione dei fedeli , è inserita nei foglietti parrocchiali della prima domenica di aprile. Essa riporta in modo dettagliato tutti i dati quantitativi dei servizi attivati, sottolineandone però le criticità e i limiti.

Alle porte della chiese è inoltre sempre disponibile con il depliant la “scheda adozione di vicinanza” modalità preferenziale per aiutarci.

Nella relazione è riportato anche il bilancio finanziario annuale con commento sulle voci più significative.

Si auspica inoltre, sotto il  titolo “Progetti i idee per il futuro”, richiamando la recente legislazione sul terzo settore (Decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117 ) una ristrutturazione e un coordinamento dei servizi per i poveri che coinvolga la Chiesa, i Cittadini, le Associazioni già operanti, Enti, Comuni, Cooperative per una maggiore efficienza ed efficacia. Alcuni di questi interventi devono avere una base territoriale  ampia e coinvolgere  tutte le Comunità della parte ovest della provincia e della diocesi  di ben 150.000 abitanti.